Una casa di riposo per la salute degli anziani

Quando i familiari di una persona anziana si trovano in difficoltà perché non riescono a garantirle tutta l’assistenza e tutte le cure di cui essa avrebbe bisogno, si pone un quesito di difficile soluzione: meglio assumere una badante o ricorrere a una struttura ad hoc? Una casa di riposo Roma è quasi sempre la soluzione migliore, soprattutto perché mette a disposizione degli ospiti una serie di professionalità e di competenze che una badante, per quanto brava possa essere, non è in grado di offrire. In casa di riposo, infatti, non ci sono solo OSS e ASA che si occupano di vestire, di lavare e di nutrire gli ospiti, ma anche educatori e volontari che li coinvolgono in un vasto assortimento di attività ludiche e didattiche. Soprattutto, sono disponibili e presenti 24 ore su 24 infermieri e medici, che assicurano le cure necessarie sia per le patologie croniche che per gli eventuali imprevisti.

La serenità che deriva dalla consapevolezza di un soggiorno in una casa di riposo Roma tranquillizza i familiari della persona anziana, che possono andare a trovarla quando e come vogliono senza che le loro esistenze vengano compromesse. L’accoglienza e il comfort sono i punti di forza di una struttura gestita ad hoc, in funzione dei bisogni e delle richieste della terza età: necessità che, ovviamente, variano da un individuo all’altro, ma che proprio per questo motivo devono essere ascoltate e prese in considerazione con la massima attenzione.

L’impegno di personale qualificato a qualsiasi ora del giorno e della notte è la migliore garanzia per una quotidianità piacevole e mai monotona: l’assistenza infermieristica e medica si traduce in una salute tenuta sempre sotto controllo. A differenza dei pregiudizi molto diffusi che riguardano le case di riposo, chi ci vive non si sente solo ma, anzi, è portato a socializzare con più facilità.

Autore dell'articolo: micheleesperto